ID-10019614

Il Microbotox, il nuovo alleato di bellezza.

Il Microbotox, è un nuovissimo trattamento di medicina estetica; prende questo nome perchè consiste nell’iniezione  di piccole dosi di tossina botulinica, tra il derma e lo strato superficiale dei muscoli facciali, quindi non direttamente nel muscolo. E’ possibile effettuare il trattamento,  in varie zone del volto, tra cui fronte, l’area della glabella, le zampe di gallina, le guance ed anche nella zona del collo, migliorando immediatamente la struttura della pelle.

L’intento non è quello di immobilizzare completamente i muscoli facciali sottostanti, ma solo di indebolire le fibre superficiali della pelle, che sono responsabili delle linee sottili e rughe sul viso e sul collo. Queste iniezioni intradermiche hanno l’effetto di levigare la pelle. Le micro iniezioni impediscono così la diffusione indesiderata della soluzione nei muscoli più profondi, conservando quindi la funzione muscolare per dare un aspetto naturale.

Un ulteriore effetto, anch’esso ben gradito, del microbotox è quello di diminuire la sudorazione e l’attività delle ghiandole sebacee. Ciò rende la pelle più bella e luminosa, restringendo i pori ed eliminando l’odioso effetto lucido.

 

chirurgo plastico caserta

Fili di trazione Silhouette Soft – Il Soft Lifting

chirurgo plastico caserta

I fili di sospensione Silhouette Soft sono un’alternativa sicura e non invasiva al lifting chirurgico. E’ un prodotto nato in America,  risultato di anni di esperienza e soggetto a numerosi controlli sanitari e totalmente innovativo nel nostro Paese.

Si tratta di soft lifting, del tutto naturale ed immediato, fatto con speciali fili di trazione riassorbibili, che vengono inseriti ambulatorialmente nel sottocute, dove si ancorano grazie a dei coni, anch’essi riassorbibili, che si trovano su tutta la loro lunghezza, esercitando trazione e sostegno, con un immediato effetto lifting. Il trattamento si effettua in anestesia locale e la procedura si esegue in meno di 30 minuti.

Sono composti di acido polilattico, assoolutamente biocompatibile e riassorbibile, che nelle settimane successive effettua un’eccellente azione di ringiovanimento cutaneo, grazie alla stimolazione dei fibrolasti che producono collagene.

I fili Silhouette Soft si adattano a esigenze diverse, infatti consentono la correzione di inestetismi del viso come cedimenti e perdita di volume, e sono anche particolarmente indicati per la ridefinizione del bordo mandibolare.

Consentono di ottenere, con un trattamento ambulatoriale rapido e indolore due importanti azioni di ringiovanimento del volto:

– effetto lifting immediato, dovuto alla trazione che i fili esercitano dopo il loro inserimento, fissandosi al tessuto grazie ai coni bidirezionali di cui sono dotati, e consentendo il risollevamento e riposizionamento della cute.

– effetto successivo di rigenerazione del collagene, che avviene nei  mesi successivi, quando il materiale di cui sono composti i fili, si degrada lentamente, agendo come stimolatore di collagene e consolidando il risultato di ringiovanimento per un lungo periodo di tempo.

Il trattamento è adatto a pazienti, sia donne che uomini, che desiderano restituire tono e compattezza alla pelle del viso, ottenere un risollevamento di guance, zigomi, sopracciglia e collo, ridefinire il profilo mandibolare.

Le normali attività possono essere riprese immediatamente, evitando per alcuni giorni di praticare sport, sedute dall’odontoiatra e prestando un pò di attenzione a movimenti eccessivi del viso.

L’effetto del trattamento Silhouette Soft si mantiene per circa diciotto mesi. Nel frattempo, l’acido polilattico stimola la formazione di nuovo collagene, e il processo di fibrosi contribuisce a ricompattare e tonificare la pelle, con l’effetto di un miglioramento generale dell’aspetto del viso.

In concomitanza al trattamento con i fili di trazione, è possibile anche effettuare trattamenti estetici quali filler o botox.

In definitiva, prenota la tua consulenza al 392 6507574 per saperne di più sull’innovativo lifting naturale ed immediato.

IMG-20160215-WA0004

Mastoplastica additiva – Le simulazioni

Avere un bel seno sodo e modellato per una donna è fondamentale a tutte le età.

Per questo motivo l’intervento di mastoplastica additiva è il più effettuato, e solitamente richiede l’impiego di protesi mammarie, ma il tipo ed il volume delle protesi, non dipende solo dalla volontà della paziente ma bensì anche dalla situazione di partenza.

La domanda che più spesso le donne si pongono, è relativa alla taglia da raggiungere. “E’ meglio una terza oppure una quarta?”

Per aiutare le pazienti nella scelta del volume più adatto, ci vengono incontro le simulazioni. Ne esistono principalmente di due tipologie. Delle protesi prova o ancora dei simulatori virtuali.

Per quanto concerne la prima tipologia, si tratta di sizers che appaiono simili a veri e propri impianti. Al momento della visita si indosserà un reggiseno test, e di volta in volta verranno provate i sizers di diverse dimensioni, da inserire nel reggiseno, fino a trovare la giusta dimensione per il proprio corpo.

La seconda tipologia invece è una novità del 2020. Un simulatore virtuale che grazie al 3d riuscirà a far visualizzare a video il risultato dell’intervento sul proprio corpo. Questo permetterà di “provare” dal taglia più piccola, a quella più grande in pochi secondi. Inoltre si potrà simulare anche un salto, una corsa, una posizione distesa, proprio per verificare come il seno si muoverà con il nuovo aspetto.

In definitiva, la scelta del volume delle protesi più adatta a sè stessi, sarà fatta di comune accordo col chirurgo estetico, che rispetterà la sicurezza e la buona riuscita dell’intervento di mastoplastica additiva, oltre che la volontà della paziente.

Di seguito qualche esempio della simulazione di primo tipo.

 

IMG-20160215-WA0000

 

IMG-20160215-WA0001

IMG-20160215-WA0002

 

IMG-20160215-WA0005

IMG-20160215-WA0004

158912210

Focus On: La Liposuzione, la procedura chirurgica per rimodellare il profilo corporeo

La liposuzione, si piazza al secondo posto degli interventi di chirurgia plastica più effettuati in assoluto, preceduta solo dalla mastoplastica additiva.  Ma di cosa stiamo parlando?

La liposuzione, o lipoaspirazione, è l’intervento di chirurgia estetica, volto ad eliminare le adiposità localizzate che si accumulano nelle varie parti del corpo, attraverso delle cannule sottili, per ricreare un profilo corporeo armonico.

I depositi di grasso possono essere dovuti a fattori ereditari o costituzionali e non diminuire né con la dieta né con l’esercizio fisico. La liposuzione è spesso l’unico modo per eliminarli. Questa si pratica per depositi di grasso nelle seguenti zone del corpo :

  • fianchi e glutei
  • interno ed esterno cosce
  • interno ginocchia
  • gambe e caviglie
  • addome
  • braccia
  • collo

liposuzione

La liposuzione non deve essere considerata un metodo per perdere peso né una terapia specifica della cellulite (irregolarità della superficie cutanea, pelle a buccia d’arancia). Per quest’ultimo problema andranno presi in considerazione altri tipi di trattamento.

 

Normalmente l’intervento viene effettuato con anestesia spinale, ma è possibile anche l’anestesia generale. Per effettuare la liposuzione si utilizza la tecnica “tumescente” , cioè le aree da trattare vengono infiltrate con una soluzione contenente anestetico locale e fluidi che garantiscono una maggiore precisione operatoria e una minima perdita di sangue .

Il grasso viene rimosso utilizzando cannule di piccolo calibro (2-4 mm) inserite nel pannicolo sottocutaneo attraverso piccolissime incisioni praticate in zone facilmente occultabili (pieghe, solchi).

A volte nella stessa seduta il grasso aspirato può essere riutilizzato, dopo sua opportuna preparazione, per riempire irregolarità o anche inestetismi del viso e del corpo come rughe, piccole cicatrici ecc, tecnica che prende il nome di lipofilling.

A fine intervento le piccole incisioni di accesso vengono suturate con sottilissimi fili di sutura e tutta l’area trattata sarà fasciata con una medicazione modellante, al di sopra della quale sarà necessario indossare una guaina compressiva, per favorire il riassorbimento dei liquidi e l’accostamento della pelle ai tessuti sottostanti.

L’intervento può essere eseguito in qualsiasi periodo dell’anno, si preferisce però evitare l’estate. Con il caldo, infatti, può essere scomodo indossare la guaina elastica

Il processo di guarigione è graduale; la ritenzione di liquidi e il gonfiore che inevitabilmente seguono all’intervento regrediscono più o meno velocemente in base a fattori individuali ed alle aree in cui si è intervenuti. Bisognerà perciò aspettare qualche settimana prima di apprezzare il risultato definitivo, ma il vantaggio di quest’intervento, è che il risultato è permanente.