mastoplastica-riduttiva

Mastoplastica additiva, che costi ha l’intervento più richiesto di sempre?

La mastoplastica additiva, è l’intervento che grazie all’impiego di protesi mammarie, crea volume ed aumenta un seno, che purtroppo non si è sviluppato con il tempo, oppure che ha perso volume dopo una perdita di peso o un allattamento.

Questo intervento ha molte differenze di costo; può essere molto oneroso, ma anche stranamente economico. Da cosa dipende questa differenza? Nello specifico oggi, voglio elencarvi quali sono i fattori che formano il costo di questo intervento.mastoplastica-riduttiva

  1. Nell’intervento di mastoplastica additiva, utilizzo personalmente solo protesi Natrelle, dell’azienda leader nel settore dell’estetica “Allergan”. Queste particolari protesi, oltre ad essere garantite a vita, sono formate da un particolare gel coesivo che permette che il silicone contenuto all’interno anche in caso di rottura, non fuoriesca. Inoltre non dovranno mai più essere cambiate nel tempo, proprio per l’affidabilità della protesi. Ovviamente un prodotto del genere, garantisce sicurezza massima al paziente, ma ha anche un costo che differisce di molto dalle protesi di dubbia provenienza, che arrecano danni e devono essere sostituite dopo poco tempo;
  2. Un intervento ben eseguito e con la massima sicurezza viene effettuato in una camera operatoria di cliniche adeguate; anche questo ha un suo costo, quindi diffidate da chi vi propone interventi più economici ma effettuati in ambulatori medici.
  3. Strettamente collegato al punto precedente è l’equipe che vi seguirà in sala operatoria; oltre al medico, anche lo staff medico e paramedico che sarà di ausilio al chirurgo plastico, è altamente qualificato; i materiali chirurgici utilizzati sono di prima qualità ed inoltre l’attenzione riservata al paziente nel post operatorio in un’adeguata stanza di prima classe non consentono che venga praticato un costo irrisorio, che magari è attuato da chi effettua un intervento senza le giuste misure di sicurezza.
  4. L’anestesia e relativo anestesista. L’anestesia totale, utilizzata per l’intervento di mastoplastica additiva, indubbiamente è la più sicura in campo medico. Il paziente viene monitorato costantemente grazie all’impiego di macchinari specializzati, inoltre prima di essere sottoposti  all’intervento ci sarà un attento colloquio con l’anestesista per evitare che possano presentarsi problematiche durante l’intervento. L’anestesia locale, sicuramente più economica invece può essere molto più pericolosa, perché ad alte dosi oltre ad allergie possono presentarsi depressione respiratoria, sonnolenza, perdita di coscienza, arresto respiratorio e, nei casi più gravi anche ipotensione e collasso circolatorio.
  5. Il medico. Affidatevi ad un chirurgo plastico specialista, oggigiorno pur di praticare prezzi bassi, molti si improvvisano chirurghi estetici, pur non essendo specializzati in quella branca. Solo un chirurgo plastico specializzato, con anni di esperienza alle spalle, potrà consigliarvi la giusta pratica chirurgica da eseguire, la protesi da impiegare, il volume da raggiungere.

In definitiva, questo è un elenco sommario di ciò che fa differire il costo di un intervento chirurgico di mastoplastica additiva ben eseguito, da quello eseguito in maniera superficiale e poco sicura. Certo i costi variano da regione a regione e nemmeno un costo troppo alto è giustificato, però siate dei pazienti informati, perchè un intervento medico, non può assolutamente avere costi quasi nulli!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *