Articoli

weddingsurgery-rossano

Wedding Surgery – La rivoluzione estetica prematrimoniale

Stai per sposarti e vuoi apparire al meglio?

Uno dei regali che potreste farvi tu ed il tuo partner, sono i trattamenti di wedding surgery, per arrivare al matrimonio in perfetta forma!

weddingsurgery-rossano

La wedding surgery, è un termine inglese, che significa appunto chirurgia matrimoniale e si riferisce a tutti quei trattamenti riconducibili alla medicina ed la chirurgia estetica in grado di far sì che, tanto lo sposo quanto la sposa, siano perfetti per quello che è ritenuto dalla maggioranza uno dei giorni più importanti nella vita di un individuo: il matrimonio.

Quel giorno l’attenzione è tutta sugli sposi, oltre ad essere un’occasione per riunire intorno a sé le persone più importanti della vita, quindi apparire al meglio è d’obbligo.

Negli Stati Uniti oltre alla wedding surgery esiste la bridal surgery, cioè la chirurgia prematrimoniale, ma destinata solo alla sposa, “bride” appunto.

Statisticamente per le spose gli interventi ed i trattamenti più gettonati  di questo pacchetto prematrimoniale, sono legati all’aumento delle labbra ed alla mastoplastica additiva per aumentare il volume del seno, mentre gli sposi, preferiscono spianare le rughe della fronte, riempire stempiature grazie all’autotrapianto, e ancora appiattire il proprio addome grazie all’addominoplastica.

Se ci si è sottoposti alla liposcultura, questa darà effetti sulla silhouette, mentre mastopessi e mastoplastica additiva doneranno un decolleté degno di una scollatura a cuore. Se invece ci si è sottoposti a trattamenti con tossina botulinica, a tutti gli ospiti sembrerà di essere tornati indietro nel tempo: lo sguardo della sposa (o dello sposo) apparirà di certo più disteso, così come la fronte. I sorrisi, che abbonderanno in questa giornata speciale, saranno incredibilmente privi  di rughe.

Tutti i trattamenti che riguardano la correzione di piccole rughe, o l’aumento del volume delle labbra o degli zigomi ad esempio, sono trattamenti anche definibili “last minute”, infatti è possibile effettuarli anche una settimana prima del grande evento, mentre per la chirurgia vera è propria c’è bisogno di un tempo di programmazione di circa un anno, per consentire la guarigione completa dall’intervento, ed un risultato ottimale prima del matrimonio.

La wedding surgery è appositamente studiata per agire su vari aspetti e inestetismi dell’individuo. Una volta sottoposti ai vari trattamenti o interventi previsti si raggiungono risultati che possono essere apprezzabili solitamente a distanza di qualche settimana.

Inoltre, sebbene sia il giorno dedicato agli sposi, non mancano ospiti speciali, come testimoni e genitori degli sposi che scelgono anch’essi di sottoporsi ad un piccolo ritocchino.

Chiama e prenota una consulenza con il dottor Rossano, sarà lieto di indicarti un piano completo per la tua wedding surgery!

ID-10019614

Il Microbotox, il nuovo alleato di bellezza.

Il Microbotox, è un nuovissimo trattamento di medicina estetica; prende questo nome perchè consiste nell’iniezione  di piccole dosi di tossina botulinica, tra il derma e lo strato superficiale dei muscoli facciali, quindi non direttamente nel muscolo. E’ possibile effettuare il trattamento,  in varie zone del volto, tra cui fronte, l’area della glabella, le zampe di gallina, le guance ed anche nella zona del collo, migliorando immediatamente la struttura della pelle.

L’intento non è quello di immobilizzare completamente i muscoli facciali sottostanti, ma solo di indebolire le fibre superficiali della pelle, che sono responsabili delle linee sottili e rughe sul viso e sul collo. Queste iniezioni intradermiche hanno l’effetto di levigare la pelle. Le micro iniezioni impediscono così la diffusione indesiderata della soluzione nei muscoli più profondi, conservando quindi la funzione muscolare per dare un aspetto naturale.

Un ulteriore effetto, anch’esso ben gradito, del microbotox è quello di diminuire la sudorazione e l’attività delle ghiandole sebacee. Ciò rende la pelle più bella e luminosa, restringendo i pori ed eliminando l’odioso effetto lucido.

 

chirurgo plastico caserta

Fili di trazione Silhouette Soft – Il Soft Lifting

chirurgo plastico caserta

I fili di sospensione Silhouette Soft sono un’alternativa sicura e non invasiva al lifting chirurgico. E’ un prodotto nato in America,  risultato di anni di esperienza e soggetto a numerosi controlli sanitari e totalmente innovativo nel nostro Paese.

Si tratta di soft lifting, del tutto naturale ed immediato, fatto con speciali fili di trazione riassorbibili, che vengono inseriti ambulatorialmente nel sottocute, dove si ancorano grazie a dei coni, anch’essi riassorbibili, che si trovano su tutta la loro lunghezza, esercitando trazione e sostegno, con un immediato effetto lifting. Il trattamento si effettua in anestesia locale e la procedura si esegue in meno di 30 minuti.

Sono composti di acido polilattico, assoolutamente biocompatibile e riassorbibile, che nelle settimane successive effettua un’eccellente azione di ringiovanimento cutaneo, grazie alla stimolazione dei fibrolasti che producono collagene.

I fili Silhouette Soft si adattano a esigenze diverse, infatti consentono la correzione di inestetismi del viso come cedimenti e perdita di volume, e sono anche particolarmente indicati per la ridefinizione del bordo mandibolare.

Consentono di ottenere, con un trattamento ambulatoriale rapido e indolore due importanti azioni di ringiovanimento del volto:

– effetto lifting immediato, dovuto alla trazione che i fili esercitano dopo il loro inserimento, fissandosi al tessuto grazie ai coni bidirezionali di cui sono dotati, e consentendo il risollevamento e riposizionamento della cute.

– effetto successivo di rigenerazione del collagene, che avviene nei  mesi successivi, quando il materiale di cui sono composti i fili, si degrada lentamente, agendo come stimolatore di collagene e consolidando il risultato di ringiovanimento per un lungo periodo di tempo.

Il trattamento è adatto a pazienti, sia donne che uomini, che desiderano restituire tono e compattezza alla pelle del viso, ottenere un risollevamento di guance, zigomi, sopracciglia e collo, ridefinire il profilo mandibolare.

Le normali attività possono essere riprese immediatamente, evitando per alcuni giorni di praticare sport, sedute dall’odontoiatra e prestando un pò di attenzione a movimenti eccessivi del viso.

L’effetto del trattamento Silhouette Soft si mantiene per circa diciotto mesi. Nel frattempo, l’acido polilattico stimola la formazione di nuovo collagene, e il processo di fibrosi contribuisce a ricompattare e tonificare la pelle, con l’effetto di un miglioramento generale dell’aspetto del viso.

In concomitanza al trattamento con i fili di trazione, è possibile anche effettuare trattamenti estetici quali filler o botox.

In definitiva, prenota la tua consulenza al 392 6507574 per saperne di più sull’innovativo lifting naturale ed immediato.

female face with wrinkles on her forehead

Quanto conosci del BOTOX? Domande e Risposte

female face with wrinkles on her forehead

 

Botox, botulino o tossina botulinica?

Sono tutti termini usati per indicare lo stesso trattamento di riduzione temporanea delle rughe d’espressione. Le indicazioni nel campo estetico sono ben precise, e cioè il trattamento delle rughe della regione fronto-oculare: zampe di gallina, rughe verticali tra le sopracciglia (rughe glabellari) e rughe orizzontali della fronte. E’ possibile inoltre ottenere anche un piccolo lifting non chirurgico del sopracciglio. Altra indicazione è l’iperidrosi, cioè l’eccessiva sudorazione ascellare o al palmo delle mani.

 

Da quanto tempo viene utilizzato?

In altre branche della medicina come oculistica, neurologia ed ortopedia, si utilizza da oltre 30 anni. In campo estetico è stato introdotto negli anni 90 e da allora la sua diffusione ed applicazioni ha raggiunto numeri davvero impressionanti.

 

Qual è  la differenza fra botulino e filler (quanto a obiettivo estetico)?

Entrambi i trattamenti determinano una riduzione temporanea delle rughe, ma il meccanismo d’azione è completamente diverso. I filler sono dei riempitivi e vengono pertanto usati dove per effetto del tempo o di altri fattori, come ad esempio un calo ponderale molto importante, si perde del volume che deve essere ripristinato (zigomi, solchi naso-genieni, labbra ecc); il botulino invece agisce su quelle rughe che sono causate non dalla perdita di volume, ma dall’azione continua dei muscoli mimici che quotidianamente tutti noi utilizziamo centinaia di volte quando ad esempio corrughiamo la fronte o le sopracciglia, arricciamo il naso, strizziamo gli occhi.

 

Cos’è  il botulino o tossina botulinica?

La tossina botulinica è una sostanza prodotta da un batterio, il Clostridium Botulinum. Quella utilizzata per fini estetici è detta di Tipo A e viene accuratamente purificata nel processo di produzione del prodotto, tale da renderla assolutamente innocua per la salute. Iniettata nelle sedi opportune mediante un ago sottilissimo, agisce bloccando temporaneamente e parzialmente la funzione di alcuni muscoli, avendo come effetto la distensione delle rughe e conferendo alla pelle un aspetto più liscio e fresco.

 

Perché  su internet se ne leggono tante come persone che restano con un occhio aperto e uno chiuso o un sopracciglio alto e uno basso? 

Come per tutti i trattamenti medici anche il botulino deve essere praticato da mani esperte per avere un risultato gradevole ed evitare brutte sorprese. Come detto è una sostanza che blocca temporaneamente l’azione dei muscoli dove viene iniettata, pertanto se si sbaglia sede di inoculo c’è il rischio di bloccare il muscolo sbagliato. E’ il caso “dell’occhio chiuso” dove erroneamente la tossina ha bloccato il muscolo della palpebra. Purtroppo non sempre i pazienti si affidano a personale medico che abbia la giusta formazione tale da garantire errori simili o per evitare asimmetrie. E’ fondamentale un attento esame del viso del paziente sia statico che dinamico prima di effettuare il trattamento in modo da riuscire a valutare nel modo giusto il dosaggio del prodotto differenziando eventualmente le dosi tra un occhio e l’altro in caso di asimmetrie di partenza.

 

Quindi non è pericoloso?

Assolutamente no!!! Il prodotto è del tutto innocuo. Le complicanze possono derivare esclusivamente da errori di tecnica e  di esecuzione del trattamento.

Cosa mi dice dell’espressività  del viso che cambia radicalmente o si riduce con i trattamenti botox? 

Rispondo che tutti gli eccessi sono sempre da condannare. Così come con un filler è possibile ottenere delle labbra che siano belle e naturali, evitando l’orrendo effetto “canotto”, anche con il botulino è possibile ottenere una fronte distesa ed uno sguardo più giovane e fresco, evitando l’effetto inespressivo che si verifica per eccesso di trattamento. Anche in questo caso la manualità, l’esperienza e la formazione del medico fanno la differenza. Un trattamento ben eseguito è quello che non altera l’espressività e la mimica ma soltanto la visibilità delle rughe.

 

Chi può  farlo come pazienti? Età, sesso? 

Il trattamento è indicato per entrambi i sessi e non ha grosse controindicazioni. E’ da evitare in gravidanza e allattamento, in caso di allergia all’albumina o in presenza di malattie neuromuscolari. Non ci sono limiti di età potendo essere effettuato già dalla prima comparsa delle rughe di espressione che avviene in genere intorno ai 30 anni, anche se in alcuni soggetti con una mimica molto spiccata è opportuno anticiparlo.

 

E come operatori? 

Soltanto i medici possono effettuare il trattamento. Sarebbe opportuno affidarsi a specialisti del settore, come i chirurghi plastici, che hanno la giusta formazione per garantire i risultati migliori ed evitare le complicanze.

 

Come si esegue il trattamento? E’ doloroso?

Si praticano delle piccole iniezioni con un ago sottilissimo nelle sedi individuate dallo specialista nel corso della visita. Il paziente può avvertire un lievissimo bruciore molto fugace e assolutamente sopportabile, tale da non richiedere alcun tipo di anestetico. Il trattamento ha una durata di circa 20 minuti e non lascia alcun segno visibile sul viso. L’effetto però non è immediato. La sostanza per poter agire e distendere le rughe ha bisogno di 3-4 giorni, dopo i quali è possibile cominciare ad apprezzare il risultato.

 

Quanto dura il risultato?

Come detto, il trattamento è temporaneo e, con le dovute variabili soggettive, in genere la durata è di 5-6 mesi, durante i quali si ha un progressivo attenuamento del risultato. Trascorso tale periodo il trattamento va ripetuto, ma nelle applicazioni seguenti l’effetto dura più a lungo.

chirurgo estetico caserta

I filler per ringiovanire o migliorare il volto.

IMG-20150730-WA0005-01

L’estetica è importante in ogni stagione, ma d’estate, si fanno vacanze più lunghe, si incontrano persone nuove, e proprio per questo motivo, in questo particolare periodo dell’anno la prova costume non è tutto.

Per molti di noi lo specchio ci ricorda ogni mattina gli anni che passano, specie con le rughe sul volto e queste ultime non sempre si accettano e si vuole correre ai ripari, anche nei mesi estivi.

Per ovviare a questo problema, ci viene incontro la medicina estetica, ed in particolare i trattamenti di filler. Si tratta di una sostanza iniettabile nel derma o nel tessuto sottocutaneo per correggere le imperfezioni della pelle, ritoccare inestetismi del viso, come rughe o cicatrici, e ripristinare i volumi perduti. Consente pertanto di aumentare il volume della labbra, il volume degli zigomi, spianare le rughe del viso o addirittura di ripristinare in toto i volumi del volto, trattamento cosiddetto “full face”.

Si effettua inserendo un ago molto fine a circa un millimetro di profondità che inietterà acido ialuronico che si espanderà gradualmente e verrà assorbito dal tessuto cutaneo.

Questa pratica viene effettuata in day-surgery, senza anestesia, perché le micro iniezioni non sono dolorose, al più potrà sentirsi un piccolo fastidio, ma ciò sarà ripagato da un risultato immediato. La durata dell’effetto dei filler varia dai 6 agli 8 mesi.

Queste piccole iniezioni “miracolose” si possono effettuare prima di partire per le vacanze perchè non esistono controindicazioni specifiche. Al contrario possono prevenire la formazioni di spiacevoli rughe di espressione dovute all’esposizione solare, l’importante è limitare l’esposizione nei giorni successivi ai trattamenti, onde evitare o diminuire la vasodilatazione. E’ raccomandabile attendere 2-3 giorni prima di esporsi ai raggi UV dopo essersi sottoposti ad un trattamento di filler.

Questo trattamento può limitare i danni dal fotoinvecchiamento ed inoltre può essere considerato preventivo, in quanto  l’acido ialuronico presente nei filler, oltre a stendere le rughe, apporta idratazione a una pelle disidratata dal sole.

Dopo un trattamento di filler è necessario adottare in ogni caso una protezione solare, come di consueto, per diminuire l’ invecchiamento ed il rischio di tumore della pelle.

E allora cosa aspetti? Le vacanze sono alle porte, affrettati e prenota la tua consulenza GRATUITA per avere maggiori informazioni sul trattamento: 392 6507574 , segreteriadottrossano@gmail.com